Per la Giornata Internazionale dell’infermiere la lettera al Presidente OPI di Torino e alla Consulta Giovani

Prot. 168/2020 – MS/ai – Presidente 

Giornata Internazionale dell’infermiere

Al Presidente

OPI Torino

Dott. Massimiliano SCIRETTI

Al Responsabile

Consulta Giovani OPI Torino

Dott. Alessio RIZZO

Carissimi,

Oggi 200 anni fa nasceva Florence Nightingale. Possa la luce della sua lampada continuare ad illuminare l’opera e lo spirito degli uomini, delle donne e dei giovani aspiranti infermieri.

Nel 1925 riuscì ad influenzare la riforma che porto’ alla istituzione della Scuola per infermieri, definendo il curriculum oggi a base della professione. Da Lei era definita la piu’ bella delle arti. Fu quindi antesignana dell’impegno e dei modelli operativi che oggi vengono applicati in tutto il mondo in tempo di pace, come nelle guerre e nelle pandemie.

Ho imparato a conoscere la Sua figura nei tanti anni di impegno nel volontariato del soccorso, ammirando l’opera dei tanti che mettono in pratica quotidianamente i Suoi insegnamenti. Costituendo nel 2016 l’Associazione ho voluto avere costantemente al nostro fianco giovani infermieri, riconoscendone il ruolo e il fondamentale apporto che possono dare alla nostra mission, incentrata alla prevenzione delle patologie cardiovascolari. I valori e i saperi alla base dell’azione degli infermieri, la relazione di cura e l’impegno nel promuovere la cultura della salute contenuti nel nuovo codice deontologico dovranno sempre di piu’ essere esaltati.

Il nostro costante impegno negli atti e nelle diverse azioni continuerà ad essere rivolto al riconoscimento della figura dell’infermiere al centro delle sfide presenti e future rivolte alla salute dei cittadini.

Agli infermieri devono essere concessi i dovuti riconoscimenti con la legittimazione della loro opera. E’ assolutamente necessario sottolineare che l’impegno c’è sempre stato, in ogni occasione anche con tante difficoltà, ieri come oggi e come domani. Non si tratta di atti eroici ma di professionalità nei diversi ambiti ma fondamentali per il Servizio Sanitario Nazionale che dovrà essere migliorato ascoltando le istanze degli infermieri e delle altre figure professionali per dare sempre la migliore assistenza e cura a tutti i cittadini, senza distinzione sociale, di genere, culturale e religiosa.

Oggi è giusto rivolgere un pensiero ai tanti che si sono impegnati, spesso senza strumenti di protezione, con un raccoglimento per coloro che nell’adempiere a quel fondamentale ruolo hanno perso la vita.

 

Voi siete già una grande squadra, ma sono convinto che l’unione può generare ancora piu’ forza e risultati. Ecco perché, in un rinnovato contesto, ancora piu’ sfidante, in occasione di questo anno delle infermiere e delle ostetriche con altra comunicazione che segue, Vogliamo proporVi azioni concrete in collaborazione che potranno essere meglio declinate in un protocollo d’intesa che Vorremo sottoscrivere con Voi e con la Consulta dei Giovani.

 

Ancora grazie per l’onore di poter condividere insieme percorsi a tutela della salute, un abbraccio a tutti gli iscritti e ai membri del Consiglio dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Torino e alla Consulta Giovani.

 

 

Cordialmente.

Torino, 12 Maggio 2020

Il Presidente

Marcello Segre

 

L’assistenza infermieristica è un’arte; e se deve essere realizzata come un’arte, richiede una devozione totale e una dura preparazione, come per qualunque opera di pittore o scultore; con la differenza che non si ha a che fare con una tela o un gelido marmo, ma con il corpo umano il tempio dello spirito di Dio! (Florence)

 



Diventa volontario e messaggero del cuore

Unisciti a AICR Onlus e aiutaci a combattere le malattie cardivascolari e salvare vite.

Scopri di più