38 Medici e Infermieri da Cuba: Opereranno Nella Nuova Area Sanitaria Delle Ogr

IL BOEING DI SPECCHIO √ą ATTERRATO A TORINO: 38 MEDICI E INFERMIERI CUBANI DA OGGI ACCANTO AI PIEMONTESI

38 Medici E Infermieri: Opereranno Nella Nuova Area Sanitaria Delle Ogr
Grazie A Lavazza E Fondazione Specchio Dei Tempi Sostenute Le Spese Del Viaggio

Sono arrivati questa mattina, alle ore 9, all’Aeroporto di Torino Caselle, i 38 operatori sanitari della Brigada Henry Reeve che il Ministero della Salute di Cuba ha destinato al Piemonte: hanno viaggiato su un Boeing noleggiato da Specchio dei tempi e Lavazza. Si tratta di 21 medici e 16 infermieri, accompagnati dal loro coordinatore logistico, che resteranno ad operare gratuitamente in Piemonte fino a quando l’emergenza lo renderà necessario. In una situazione di emergenza senza precedenti, questo importante gesto di solidarietà e cooperazione internazionale è stato reso possibile grazie a un grande lavoro di squadra ed è nato dalla richiesta formulata nelle scorse settimane dal presidente della Regione Alberto Cirio attraverso l’Ambasciata di Cuba in Italia.

¬ęLa nostra riconoscenza va innanzitutto a Cuba e agli operatori sanitari che hanno¬†accettato di aiutare il nostro territorio in un momento cos√¨ difficile ‚Ästspiega il presidente¬†della Regione Piemonte Alberto Cirio¬†-. Desidero ringraziare la Farnesina, il ministro¬†della Salute Speranza e la Protezione civile nazionale per aver appoggiato la nostra¬†richiesta, ma anche l‚Äôambasciatore Jose Carlos Rodriguez Ruiz e il consigliere regionale¬†Marco Grimaldi che insieme all‚ÄôAicec, l‚ÄôAgenzia per l‚ÄôInterscambio Culturale ed Economico¬†con Cuba, ci hanno supportato nei contatti con il governo cubano accanto alla nostra¬†dirigente regionale, Giulia Marcon. Essere da subito presenti come ‚Äėsistema Italia‚Äô nella¬†sua completezza √® stato un elemento di forza.¬†Un grazie di cuore, poi, a Lavazza e alla¬†Fondazione Specchio dei tempi, che in pochissime ore si sono attivate dandoci uno straordinario supporto per sostenere l‚Äôorganizzazione e i costi del viaggio e a tutte le realt√†, pubbliche e private, che stanno contribuendo a questa missione¬Ľ.

Lavazza e la Fondazione Specchio dei tempi, su richiesta della Regione¬†Piemonte, hanno infatti dato la loro disponibilit√† a sostenere le spese relative all‚Äôarrivo del¬†gruppo di operatori sanitari, bloccati in queste ore a L‚ÄôAvana per la totale mancanza di voli¬†verso l‚ÄôEuropa. Hanno cos√¨ noleggiato un Boeing 767 della compagnia Blue Panorama¬†che sabato √® decollato da Malpensa verso Cuba, per poi rientrare a Torino stamattina.¬†¬ęDa un mese stiamo rifornendo costantemente gli ospedali e ci rendiamo ben conto della¬†situazione di grande emergenza che stanno vivendo ‚Ästsottolinea Lodovico Passerin¬†d‚ÄôEntr√®ves, presidente della Fondazione Specchio dei tempi¬†-. Ci √® sembrato cos√¨ doveroso sostenere, insieme a Lavazza, questa operazione della Regione Piemonte.¬†Continueremo cos√¨ a dare pi√Ļ forza a chi √® in prima linea contro il virus¬Ľ.

Tra gli operatori sanitari arrivati da Cuba ci sono epidemiologi, anestesisti, rianimatori, medici di medicina generale e infermieri specializzati in terapia intensiva.¬†Personale di estrema competenza, appartenente alla stessa ‚ÄėBrigada‚Äô gi√† operante in¬†Lombardia e¬†specializzata in interventi di emergenza, che √® stato creato in occasione¬†dell‚Äôuragano Katrine con l‚Äôobiettivo di aiutare negli Stati Uniti. Questa brigata fa parte della¬†pratica di cooperazione solidale di Cuba nel campo della salute, con¬†55 anni di storia¬†in¬†tutte le parti del mondo: dall‚Äôemergenza Ebola in Africa al terremoto di Haiti.¬†Dopo qualche giorno di conoscenza delle principali strutture sanitarie piemontesi in cui si¬†sta lottando contro il Covid 19,¬†la squadra operer√† presso la nuova area sanitaria¬†temporanea in fase di allestimento alle OGR di Torino. Appena sbarcati, sono stati sottoposti a tampone (foto sotto).

Tante le realtà piemontesi che hanno lavorato in queste settimane al fianco della Regione per preparare la missione, a cominciare dall’Aicec, che ha sede a Torino e si è attivata immediatamente favorendo il dialogo tra istituzioni italiane, cubane e le imprese del territorio, organizzando anche un gruppo di giovani volontari traduttori insieme alla Croce Rossa. Molte anche le aziende che hanno già messo a disposizione loro prodotti per equipaggiare la Brigada come Alce Nero, Gruppo Boero Bartolomeo e QS4B Partner Vodafone.

da Specchio dei Tempi link articolo:  https://www.specchiodeitempi.org/il-boeing-di-specchio-e-atterrato-a-torino-38-medici-e-infermieri-cubani-da-oggi-accanto-ai-piemontesi/

 



Diventa volontario e messaggero del cuore

Unisciti a AICR Onlus e aiutaci a combattere le malattie cardivascolari e salvare vite.

Scopri di pi√Ļ