La maggior parte delle malattie cardiovascolari sono da ricondurre a fattori di rischio comuni e modificabili ovvero una alimentazione scorretta, vita sedentaria, cattive abitudini come fumo e alcol: l’OMS calcola che quasi due milioni di decessi a livello globale siano da ricondurre alle cause sopra elencate. A questo proposito risulta necessario un urgente intervento di formazione efficace riguardo ai sani stili di vita e le manovre di soccorso, in quanto durante l’età evolutiva l’acquisizione di buone prassi avviene con maggiore efficacia e può quindi essere ottimizzata.

Azioni di prevenzione per quanto riguarda le malattie cardiovascolari e di controllo per quanto riguarda il consumo di tabacco e alcool possono avere un forte impatto sulla riduzione del rischio di mortalità precoce. La proposta di  un ciclo di lezioni su queste tematiche risulta essere un’azione in linea con gli obiettivi fissati a livello mondiale con lo scopo di ridurre del 25% le malattie cardiovascolari entro il 2025.

La Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi  sostiene il progetto “A Scuola per la Vita” per l’A.S. 2018/2019!

 

“A SCUOLA PER LA VITA”

COMBATTI LE MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Rivolto alle classi 4°e 5° della scuola Primaria  e a tutte le classi delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado

Promozione della Salute per l’adozione di corretti stili di vita, alimentazione sana, importanza attività fisica,

NO ALCOOL, NO FUMO!

Semplici gesti per salvare una vita, la chiamata al 112 e l’uso del defibrillatore!

 

DA INSERIRE NEI POF-PTOF (progetti formativi)

con approvazione Consiglio d’Istituto, Collegio Docenti e Rappresentanti Genitori

 

La maggior parte delle malattie cardiovascolari sono da ricondurre a fattori di rischio comuni e modificabili ovvero una alimentazione scorretta, vita sedentaria, cattive abitudini come fumo e alcol: l’OMS calcola che quasi due milioni di decessi a livello globale siano da ricondurre alle cause sopra elencate.

A questo dato, si aggiungono i quasi 60000 mila morti all’anno, solo in Italia, per arresto cardiaco improvviso; queste persone avrebbero una chance in più se soccorse con rapidità e consapevolezza attraverso le manovre di rianimazione cardiopolmonare da espletare in caso di emergenza.

A questo proposito risulta necessario un urgente intervento di formazione efficace riguardo ai sani stili di vita e le manovre di soccorso, in quanto durante l’età evolutiva l’acquisizione di buone prassi avviene con maggiore efficacia e può quindi essere ottimizzata.

Azioni di prevenzione per quanto riguarda le malattie cardiovascolari e di controllo per quanto riguarda il consumo di tabacco e alcool possono avere un forte impatto sulla riduzione del rischio di mortalità precoce. La proposta di un ciclo di lezioni su queste tematiche risulta essere un’azione in linea con gli obiettivi fissati a livello mondiale con lo scopo di ridurre del 25% le malattie cardiovascolari entro il 2025.

Obiettivi generali:

  • Promozione della salute;
  • Promuovere l’adozione di corretti stili di vita: alimentazione sana, importanza attività fisica, no alcol, no fumo
  • Promuovere la conoscenza e l’uso appropriato dei servizi di emergenza-urgenza.

Obiettivi specifici:

  • Informare al riguardo di una sana alimentazione e corretta idratazione;
  • Informare rispetto ai rischi derivanti dal consumo/abuso di alcol e tabacco;
  • Apprendere i gesti salva-vita;
  • Approfondire il funzionamento della catena dei soccorsi e l’attivazione del NUE 112, come intervenire in caso di arresto cardiaco (Rianimazione cardiopolmonare e uso del Defibrillatore;

Le azioni previste dal progetto riguardano tre ambiti di intervento: sociale, formativo, emotivo e sanitario.

Dal punto di vista metodologico, le lezioni e gli incontri saranno caratterizzate da un approccio inter e multidisciplinare, realizzato attraverso la doppia strategia delle lezioni frontali e della tecnica del role playing.

Grazie al mix di metodologie – espositiva, interattiva, simulativa, apprendimento peer to peer – volto a massimizzare l’efficacia di trasmissione dei messaggi di promozione della salute e di corretti stili di vita, si cercherà di coinvolgere in maniera attiva i ragazzi da una parte orientandoli verso la conoscenza dei gesti salvavita, delle prassi di primo soccorso, dell’intervento in caso di arresto cardiaco e dei fattori di rischio dell’insorgenza delle malattie cardiovascolari (alcool, sedentarietà, fumo e scorretta alimentazione) , attraverso riflessione/discussione di gruppo, e dall’altra offrendogli la possibilità di sperimentare in maniera diretta i gesti salvavita e l’uso del defibrillatore.

Le lezioni di 2 ore saranno tenute da: Infermieri, professionisti sanitari, istruttori di primo soccorso, dietologi e psicologi.

L’adesione al Progetto “A Scuola per la Vita” deve essere inviata con lettera protocollata della Scuola via mail a:  progetti@aicr.eu, allegando anche l’apposita scheda.. Info 3460638467

SCHEDA ADESIONE PROGETTO A SCUOLA PER LA VITA

SCHEDA PROGETTO A SCUOLA PER LA VITA A.S. 2018/2019

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Traduci sito »